News

Ti trovi in: Home  »  Itinerari  »  Salerno - Napoli
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Salerno - Napoli

Salerno - Napoli : Km 52

L'itinerario parte con la visita del Museo Diocesano di Salerno,
per terminare a Napoli, città capoluogo della Campania.

Salerno - Il Museo Diocesano
Ospitato nell'ex Seminario Arcivescovile a pochi passi dal Duomo, occupa parte del piano superiore dell'edificio in sale modernamente allestite. La gemma del Museo sono le tavolette d'avorio raffiguranti in 54 riquadri scene del Vecchio e Nuovo Testamento, componenti forse un paliotto d'altare databile dopo il 1137. Mirabili nel loro intaglio a bassorilievo, sono suggestive per la narrazione del racconto biblico in chiave fortemente dottrinale. E' il documento di questo tipo, del Medioevo cristiano, il più vasto esistente al mondo.
Da ammirare ancora l'Exultet d'epoca federiciana (sec. XIII), un rotolo in pergamena miniato che si soleva svolgere e commentare durante la liturgia del Sabato Santo.
Vi sono in esposizione tavole e tele dell'arte meridionale, che compongono una pregevole pinacoteca di maestri di epoche diverse, quali R. Oderisio, M. Stanzione e L. Giordano.

Napoli
Città capoluogo della regione Campania, fu capitale del Regno di Napoli e poi delle Due Sicilie, dagli Angiò (1282) ai Borboni (1860).
Con l'unità d'Italia è rimasta una grande metropoli, ma avendo perso il potere istituzionale di capitale, oggi soffre la sua condizione di un principe decaduto. Si è adattata ai vari momenti politici, prima del Regno d'Italia e poi della Repubblica Italiana, ma sempre nel cuore il ricordo di una vecchia grandezza perduta.

Da vedere
Castel dell'Ovo (sec. XI-XVII) - Castel Nuovo (sec. XIII-XV) - Chiese di San Domenico Maggiore (sec. XIII) e di San Lorenzo Maggiore (sec. XIII), Chiesa di Santa Chiara (sec. XIV), Chiesa di Sant'Anna dei Lombardi (sec. XV-XVII), Chiesa del Gesù Nuovo (sec. XVI-XVIII) - Palazzo Reale (sec. XVII-XIX) - Certosa di San Martino (sec. XIV-XVIII) - Teatro San Carlo (sec. XVIII-XIX) - Galleria Umberto Iº (fine XIX) - Museo Archeologico Nazionale - Museo e Galleria Nazionale di Capodimonte.

Testi di Pinuccio Duccilli