Castello Arechi

Pubblicato da giancarlo il

Tel. 0892854533 – 896
Fax. 0892854981
Apertura
09:30 – 13:30
15:30 – 1 ora prima del tramonto
Chiuso il lunedì

Il Castello del VI sec. D.C., la cui più antica fase costruttiva è attribuita a maestranze bizantine, domina la città di Salerno a 300 mt. s.l.m. Il Principe longobardo Arechi II nell’VIII sec. ne rafforzò l’impianto difensivo dandogli l’immagine che ancora oggi è possibile ammirare. Recenti interventi di scavo hanno permesso di definire la cronologia dei diversi strati dell’insediamento abitativo fino alle epoche normanne, angioine e aragonesi. Acquisito al patrimonio dell’amministrazione provinciale di Salerno, il castello è stato interessato da lavori di restauro durante i quali si è recuperata una notevole quantità di ceramica medievale e di monete. Al complesso monumentale si è aggiunta anche la torre detta “Bastiglia” ubicata al nord del castello con funzioni di avvistamento sull’intero golfo di Salerno.


APRITE IL CANCELLO CHE PORTA AL CASTELLO

Da qualche giorno un gruppo di cittadini salernitani ha lanciato petizione popolare volta a sensibilizzare l’Ente Provincia di Salerno, e dare un grande segno di apertura – in tutti i sensi – ad uno dei simboli di Salerno e, in generale, al settore turistico della città.
Non tutti sanno che il magnifico castello di Arechi, autentico gioiello storico culturale, può essere raggiunto attraverso un suggestivo percorso, il quale parte dai quartieri alti del centro storico, oltrepassa la strada che collega Salerno con Vietri s/m, e sale su per il colle Bonadies. Un cammino ecologico e stimolante, che si snoda attraverso le mura storiche ed il verde circostante, il quale consente di evitare traffico ed eventuali attese di mezzi pubblici.
Il piccolo grande problema di questo bellissimo percorso, sta tutto in un cancello, chiuso appunto, che sbarra la strada ai viaggiatori. L’obiettivo di questa petizione che si spera abbia un grande seguito, consiste proprio nel chiedere alla Provincia di poter aprire questo cancello e fare in modo che si possa raggiungere la roccaforte cittadina a piedi.
Non è solo una questione di accessibilità e massima fruibilità per un bene molto prezioso: bisogna ricordare infatti che oltre la propria immensa bellezza, il castello Arechi ha il pregio di garantire una vista mozzafiato su due patrimoni dell’umanità, ovvero sia sulla costiera amalfitana che sul versante cilentano.
Un segnale di apertura in tal senso potrebbe favorire anche un ulteriore sviluppo turistico legato al trekking, che in tante altre zone (Sentiero degli dei docet) sta godendo di uno straordinario interesse dei visitatori, e che proprio in questi luoghi – con il Sentiero del principe – sta già riscuotendo discreti successi.
Ecco perché, anche con queste poche righe, chiediamo a gran voce che la Provincia di Salerno si attivi da subito a tenere aperto questo passaggio favorendo così la massima fruibilità del percorso storico che conduce al Castello di Arechi.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi