Positano

Pubblicato da claudio il

Positano, incastonato nella montagna, avvolto dalla ricca vegetazione mediterranea, è un borgo così pittoresco da sembrare una scenografia teatrale spontanea. Visto da mare appare come un grande presepe, una cascata di casette multicolori digradanti lungo il pendio. Il paese si sviluppa in verticale e le abitazioni, addossate una sull’altra, caratterizzate dai piccoli portici ad archi verso il mare. Sono tinte in colori pastello, dando l’impressione di una pietra preziosa sfaccettata. Non a caso Positano viene chiamata la gemma della divina costiera.
Le strette stradine con le numerose boutiques, scendono ripide tra le case, sfociando nella Marina Grande. Da qui la veduta è bellissima sia verso il mare che verso il paese che si arrampica sulla montagna. Sulla piazza principale di Positano c’è la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, esistente già nell’anno mille. La grande cupola rivestita di maioliche colorate la rende visibile da ogni del paese.

Incantevoli sono le spiaggette di Positano, raggiungibili a piedi in pochi minuti: Fornillo, Fiumicello, Arienzo.
Positano è una meta apprezzata per vacanze da vip: nella Villa Sette Santi, intorno al 1940, visse la pittrice Irene Kowaliska, che s’ispirò a Positano per i suoi dipinti su stoffa. La Villa Stella Romana ha ospitato tra gli altri papa Giovanni Paolo II. Personaggi illustri dell’arte, della moda e dello spettacolo amano passare qui giorni di relax.

A poche miglia di distanza dalla costa, si trovano Li Galli o Sirenuse, minuscolo arcipelago composto da tre isolotti: il Gallo Lungola Rotonda e il Castelluccio. Sono ritenuti da sempre mitica dimora delle sirene ammaliatrici.
  
Ma Positano non è solo mare, piacevoli escursioni permettono di visitare suggestive zone dei Monti Lattari, come Monte Pertuso. E’ chiamato così perchè si dice che qui apparve la Madonna in un buco nella roccia. Attraverso una scalinata di 1700 scalini si giunge a Nocelle. Da questa frazione dalla quale parte il famoso Sentiero degli Dei, con incantevoli panorami su tutta la Costiera, oppure si raggiunge sulla costa la bella punta San Pietro, dove sorge una chiesetta a strapiombo sul mare.

SHOPPING A POSITANO
Positano è sinonimo di moda estiva. Nel dedalo di viuzze si è realizzato il miracolo della moda “made in Positano”, decine di boutiques espongono capi estrosi ormai noti in tutto il mondo. Tessuti e colori dettano legge nell’ambito della moda mare, dal pareo ai bikini, dagli abiti da mare e da gran sera, fino ai caratteristici abiti da sposa. Le calzature in cuoio lavorate a mano si possono ordinare su misura. Da acquistare anche le tipiche ceramiche variopinte e i quadri dei molti artisti che espongono vedute dell’incantevole golfo. Da assaggiare la vasta gamma di prodotti tipici.

IL MITO DELLE SIRENE
L’arcipelago delle Sirenuse (oggi Li Galli) davanti a Positano, tre isolette solitarie e rocciose, era ritenuto la sede delle Sirene, figure mitiche che attraevano i naviganti con il loro canto facendoli naufragare. Il mito serviva forse da avvertimento, le isole dovevano essere un punto di riferimento per i marinai, che però avvicinandosi troppo finivano sugli scogli. Sull’isola del Gallo Lungo nel 1924 il ballerino e coreografo russo Lèonide Massine si costruì una villa, (ristrutturata nel 1927 da Le Corbusier), poi acquistata da Rudolf Nureyev. Ogni anno in memoria di questi artisti, si tiene a Positano il Premio Internazionale per l’Arte della Danza.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi